Ritorno al futuro – Ferretti Vini, per chi non ha idea di cosa sia un Lambrusco tradizionale

Autore :

  Fabio Bruno

È stato un caso, un caso fortunato ad essermi imbattuto in una cantina di solo Lambrusco “Senza Tempo”, vini definiti tali per il loro modo d’essere completamente diversi dal Lambrusco a cui siamo abituati.

Senza tempo, quindi, chiamato così per il metodo di vinificazione che dona una maggiore longevità rispetto al vino Lambrusco in autoclave; Senza Tempo perché alcuni produttori hanno deciso di ritornare al vecchio mondo, prima della spumantizzazione del lambrusco. 

Ferretti Vini perciò preferisce chiamare i loro Lambrusco con uno slogan azzeccatissimo: “frizzanti per natura”, riferendosi alla vecchia maniera di fare il Lambrusco rifermentato in bottiglia con il Metodo Ancestrale.

Il loro motto richiama anche il mondo del vino “naturale”, uno dei modi per definire le pratiche di vinificazione senza prodotti di sintesi e con più attenzione per la terra, per la vigna, con una vendemmia manuale condotta nel rispetto della natura secondo i principi del biologico (l’azienda è in conversione biologica), ovvero una pratica di difesa delle colture che prevede l’eliminazione dell’uso di fitofarmaci come l’esclusione di diserbanti usando solo zolfo e rame.

Ho iniziato questo articolo dicendo di aver conosciuto la cantina in modo fortuito, ma non è del tutto vero, infatti ho seguito un percorso che mi ha portato fino all’ottenimento di 6 bottiglie Ferretti Vini.

Una modalità d’acquisto piuttosto intrigante, molto conosciuta per chi bazzica nel mondo enologico.

Si tratta di Vinix, una piattaforma di vendita prevalentemente di vino.

Il sistema prevede di creare dei gruppi d’acquisto on-line fra gli iscritti alla piattaforma per  acquisire un numero considerevole di prodotti di una specifica azienda.

Nel caso si decidesse di comprare del vino presso un’impresa vitivinicola a catalogo Vinix, il prezzo delle bottiglie diminuirebbe man mano che le persone si aggregherebbero alla cordata prenotando un numero minimo di 6 bottiglie.

In questo modo si avrebbe uno sconto progressivo rispetto al numero di bottiglie fissate, al raggiungimento di 480 unità bloccate si ha uno sconto pari al 49% a bottiglia partendo dal prezzo di listino.

Consiglio questo sistema per l’ovvia convenienza, oltretutto detiene un catalogo di etichette selezionate molto interessanti, io molte volte lo consulto come una guida.

Il procedimento di adesione al sistema Vinix lo trovate seguendo questo indirizzo [link].

Da un po’ di tempo stavo attendendo, attraverso l’app Vinix, che qualcuno avviasse un’iniziativa nelle mie vicinanze, finalmente un mesetto fa è accaduto che un signore di un gruppo di Torino ha innescato una cordata sui vini Ferretti.

Mi sono informato sulla cantina per mezzo del catalogo Vinix e ho visto che c’erano tutte le premesse per soddisfare la mia curiosità:

  • un vino fuori dai soliti schemi,
  • una nuova realtà interessante,
  • un buon prezzo,
  • un motivo in più per rivalutare il Lambrusco secco, un vino che mi è sempre piaciuto.

Perciò mi sono fidato di chi ha lanciato la cordata.

La cassa ottenuta conteneva 2 bottiglie di rosè Al Cer, 2 Al Scur, 2 Caveriol Ros.

Attenzione, il Lambrusco rosato Al Cer 2017 è un vino che se lo mettete in centrotavola con i vostri amici, “tempo zero”, vi girate, e la bottiglia è finita!

Gusto di fragole mature, more, mirtilli e un finale abbastanza persistente, una buona frizzantezza, insomma, ti fa godere.

Di solito il vino lo sorseggio poco alla volta, un sorso alla volta, mentre Al Cer mi viene di berlo in due golate consecutive, come si fa con la birra.

Infine ti aspetti di tutto tranne che 12% vol.  

Affinamento sui lieviti di 6 mesi.

Da servire assolutamente fresco intorno a 10℃.

Al scur 2017 è un vino nel quale l’impronta selvatica è  più accentuata rispetto al Rosato, presenta un rosso porpora impenetrante con una bella spuma porpora molto invitante, i profumi più accentuati sono quelli secondari di confettura di more in evidenza, ha una buona acidità e persistenza.

Si abbina volentieri con formaggi a fresca e media stagionatura e salumi.

La morte sua è la mortadella.

Affinamento sui lieviti per 6 mesi.

Da servire secondo me intorno a 12℃.

Caveriol Ros 2016 è il più complesso dei tre.

Fa un affinamento di 9 mesi, senza filtraggio e chiarificazione come il resto dei Lambrusco precedentemente descritti.

La sua buona struttura completata da fini bollicine e la buona persistenza, invitano ad accompagnarlo con pietanze saporite di carne e formaggi a media stagionatura.

Da servire a 13-14℃.

Al Cer e A Scur sono vini chiusi rigorosamente con tappo a corona, per me questo è un elemento molto suggestivo perché mi riporta a quando ero piccolo e vedevo i miei nonni e zii stappare le bottiglie frizzanti con tappo a corona di Barbera o Freisa.

Sono tre bottiglie che mi hanno completamente soddisfatto, rispecchiano appieno la tipologia di vino Lambrusco e sono apprezzabili per la coerenza filosofica aziendale, ma nonostante tutto, ho una mia preferenza per Al Cer, perchè in “fondo” sono un sempliciotto e me ne vanto [link].

Valore aggiunto dell’azienda di assoluto primo piano, è quello di essere condotta dall’Enologa Denis Ferretti e da sua sorella Elisa Ferretti che hanno messo in atto tutti gli insegnamenti del padre Sante Ferretti.

Per saperne di più suggerisco questo video [link] .

troverete la loro selezione al Mercato Dei Vini F.I.V.I. a Piacenza in programma il 23-24 novembre 2018 alla postazione B88.

Fabio Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.