Il vignaiolo Gianluca Morino. La vigna, la cantina, il social, il tappo, la Barbera Nizza.

Autore :       Fabio Bruno

Il vignaiolo, la vigna, la cantina, il social, il tappo, la Barbera Nizza. Queste secondo me sono le parole ricorrenti che si incrociano seguendo i profili social di Gialuca Morino.

Mi sono ripromesso più volte di andare a trovare Gianluca Morino nella sua Cascina Garitina senza riuscirci ed ho trovato così l’occasione di incontrarlo al Mercato dei Vini FIVI.

Abbiamo scambiato una breve chiacchierata dato che il suo stand era preso d’assalto, il tempo giusto per affrontare il suo argomento preferito : il tappo.

Lui è il paladino del tappo a vite.

La sua crociata parte dai social network, infatti lo si trova spesso a combattere contro quegli irriducibili del sughero in qualche gruppo Facebook dedicato al vino .

Nel breve incontro Morino ha avuto modo di mostrarmi i tappi a sughero dei suoi vini. Tappi non di truciolato, o dischetti incollati fra loro ma un pezzo unico di sughero di ottima fattura. Certo, anche Gianluca usa il sughero ma sicuramente non rientra nella lista di riduzioni costi dell’azienda, pertanto è ovvio che cerca la qualità e non il risparmio.

Mi ha fatto poi notare i tappi a vite, uno dei quali chiude il migliore ‘900 (Neuvsent cec 2014), un tappo tecnologico che ha le stesse funzioni di porosità del sughero, quindi permette il passaggio di piccole particelle di ossigeno attraverso delle membrane. Una tecnologia sviluppata dall’azienda Korked.

Naturalmente durante lo scambio di battute ho assaggiato i suoi vini che ho già conosciuto attraverso le mangiate a casa di un mio amico che mi ricorda sempre che non esiste Bagna Caöda senza la barbera ( dalla serie #NobagnacaodaNobarbera ). 

Cascina Garitina realizza vini con vigne impiantate nel terroir del Nizza, terreni di marne che conferiscono al vino le proprietà di longevità, freschezza e di caratteristiche uniche risaltate dalla sapienza di chi sa fare il vino senza compromessi. Vini fatti e pensati che si possono riassumere nella frase inflazionata ” fatto come una volta ” ma che rende bene l’idea di come si coltiva e vinifica in Cascina.

Gianluca Morino ha portato e sta portando nel mondo attraverso tutti i canali social la DOCG NIZZA.

Quando affronterò l’argomento Barbera nella mia WineList ne entrerà di diritto la Barbera Nizza di Cascina Garitina, certamente non dopo esser andato a trovarlo e fare una lunga chiacchierata (ennesima ripromessa).

 

    Fabio Bruno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.